Chi siamo

La N.I.A. Numismatici Italiani Associati, si è costituita in Roma il 7 novembre 2002, ed ha sede in Bologna.

È un’Associazione con riconoscimento giuridico, senza scopo di lucro, che si propone quale fine primario quello di promuovere, agevolare e diffondere lo studio, la ricerca, la raccolta e lo scambio di notizie in relazione alle monete, ai pesi monetari, alle medaglie ed alle tessere in genere.

Negli ultimi  anni la N.I.A. ha seguito le vicende legislative che hanno interessato il mondo del commercio numismatico e del collezionismo: informarsi su quanto accade a livello legislativo ed aggiornare in merito tutti gli associati è  impegno primario del direttivo N.I.A. , così come fornire un supporto a livello legale e tecnico in caso di necessità, qualora un socio venisse a trovarsi coinvolto in un provvedimento giudiziario.

In questo senso negli ultimi anni ci è stato richiesto più volte dai soci, nei casi di sequestro di beni numismatici, di fornire una perizia da contrapporre a quella che generalmente viene effettuata dalla soprintendenza immediatamente dopo il sequestro dei beni.

Un aspetto della numismatica che la N.I.A si occupa di coltivare poiché lo ritiene di assoluta importanza è quello culturale.

Per fare questo l’Associazione ha promosso in più occasioni l’allestimento di mostre accompagnate da approfondimenti culturali così da condividere con tutti gli amatori gli studi che a livello personale gli appassionati portano avanti.

Poiché riteniamo che in questo campo il contributo dei privati sia enormemente prezioso, abbiamo sempre offerto ai soci la possibilità di proporre i propri lavori in conferenze, pubblicazioni nel bollettino annuale, partecipazione al concorso N.I.A.

Molto proficua è stata negli anni passati la collaborazione con il Comune di Riccione, che ci ha sempre offerto uno spazio espositivo; con la Fiera di Vicenza, che ha sempre organizzato momenti culturali molto interessanti; con l’Associazione Numismatica Taurinense ed il Circolo Numismatico Mediceo, che ci hanno ospitati durante le manifestazioni commerciali, nonché con la  Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana, che negli ultimi anni ha portato avanti un importante lavoro di catalogazione e pubblicazione di ripostigli e collezioni che la N.I.A. ha sponsorizzato e messo in mostra.

Naturalmente rimane un punto fermo la collaborazione con le riviste del settore, che da sempre ospitano i lavori dei nostri soci, permettendone la conoscenza e la diffusione.

Ci auguriamo che quanto sopra detto possa rimanere un punto fermo e portare a nuovi sviluppi e nuove collaborazioni: la passione di grandi e piccoli studiosi può portare molti contributi alla conoscenza, e deve essere a disposizione di tutti.

Diffondere il sapere è un obiettivo primario della nostra Associazione.